COMPITI SENZA STRESS – DOMANDE FREQUENTI (FAQ)

COMPITI SENZA STRESS – DOMANDE FREQUENTI (FAQ)

 

A CHI È RIVOLTO?

Il percorso si rivolge a genitori di bambini di 3^, 4^, 5^ elementare e di ragazzi di 1^ media.

 

PERCHÉ SI RIVOLGE AI GENITORI?

L’esigenza di un percorso rivolto ai genitori nasce proprio dalle richieste ricevute dai genitori stessi.

Inoltre, numerose ricerche dimostrano come la modalità del genitore di sostenere il figlio durante i compiti e lo studio autonomo condizioni significativamente  l’approccio del figlio ai compiti stessi e alla scuola.

Detto in altre parole, le tecniche di apprendimento più efficaci possono risultare inutili o addirittura controproducenti se a proporle è un genitore che vive il momento dei compiti con ansia e nervosismo.

Quanto scritto sopra lo riscontriamo quotidianamente nella pratica del lavoro pluriennale che svolgiamo con bambini e genitori.

 

CHE BASI METODOLOGICHE HA?

Compiti senza stress ha come base principale le linee guida formulate dal gruppo di ricerca coordinato dalla professoressa Angelica Moè , docente di Psicologia della Motivazione e delle Emozioni presso l’Università di Padova.

Prende spunto anche dagli studi e dalle buone pratiche promosse degli autori più conosciuti dell’attuale panorama educativo e psicologico in merito al tema dell’apprendimento.

 

POSSO PARTECIPARE ANCHE SE MIO FIGLIO HA DELLE DIAGNOSI O VALUTAZIONI (DSA, ADHD o altri BES)?

Il corso non è pensato in modo specifico per i genitori di bambini con valutazioni di DSA, ADHD o di altri BES.

Tuttavia, negli anni sono stati molti i genitori di figli con diagnosi o valutazioni come quelle appena citate che hanno partecipato e che hanno trovato benefici dal percorso stesso.

Questo perché i contenuti teorici e pratici che portiamo possono essere adattati trasversalmente alle esigenze di ogni partecipante, in un’ottica di inclusività.

Qualora fosse necessario, le psicologhe del team con formazione specifica nel campo dei Disturbi dell’Apprendimento saranno a disposizione per eventuali consulenze integrative.

 

PERCHÉ A NUMERO LIMITATO?

Per garantire la massima qualità possibile del lavoro.

Le serate si svolgeranno con una metodologia attiva.

Non forziamo nessuno ad intervenire; allo stesso tempo desideriamo che, qualora lo volessero, tutti i genitori abbiano la possibilità di usufruire del giusto spazio di interazione.

 

SI PUÒ PARTECIPARE AI SINGOLI INCONTRI?

No. Ogni incontro è propedeutico a quello successivo. Il percorso non è composto da una serie di serate ma, appunto, da un viaggio di lavoro insieme, con intensità crescente.

 

COSA SUCCEDE SE PERDO UN INCONTRO?

Non casca il mondo 🙂

Consigliamo di organizzarsi per essere presenti a tutti gli incontri; qualora questo non fosse possibile, forniremo degli spunti di riflessione e di lavoro per casa da svolgere durante la settimana.

In ogni caso questo non può sostituire la qualità del lavoro in gruppo e in presenza.

 

SI PUÒ PARTECIPARE IN COPPIA?

I genitori possono scegliere se partecipare entrambi o solo uno o ad una edizione uno e alla successiva l’altro.

In caso di partecipazione da parte di entrambi sono previste delle agevolazioni a livello di tariffa.

 

POSSONO VENIRE ANCHE NONNI/ZII/TUTOR?

Proprio perché il percorso che proponiamo non si basa su mere tecniche di apprendimento ma tiene conto degli aspetti emotivi implicati nel momento dei compiti, non possiamo non considerare come nel ruolo del genitore entrino in gioco elementi diversi rispetto a quando è il nonno o il tutor o chi per loro ad affiancare il bambino nel momento dei compiti.

Preferiamo non “mischiare capre e cavoli” e fare il possibile per garantire la migliore qualità possibile al percorso.

I nonni, gli zii, i tutor possono prenotare con noi un colloquio individuale.

 

SI PUÒ PAGARE A RATE?

Si può pagare in 2 tranche. Le modalità verranno comunicate nel dettaglio durante la fase di iscrizione.

 

C’È UNA VERSIONE ONLINE?

Abbiamo scelto di proporre il percorso solo in presenza.

Riteniamo come la relazione che si crea nel gruppo, sia con i genitori presenti sia con le dottoresse, sia un irrinunciabile elemento di trasformazione e di apprendimento.

 

IN COSA CONSISTE IL “PERCORSO FIGLI”?

L’accesso al percorso figli è consentito a chi ha già partecipato al percorso per genitori.

Consiste in 6 incontri: 5 dedicati ai bambini / ai ragazzi e uno individuale con il genitore.

Il lavoro sarà di tipo pratico ed interattivo, sia per permettere la sperimentazione delle varie tecniche di apprendimento che proporremo sia perché riteniamo sia molto importante in un gruppo il confronto tra pari e la condivisione dei reciproci vissuti scolastici.

L’obiettivo è quello di fornire degli strumenti per acquisire un metodo di studio più efficace e personalizzato attraverso modalità ludico-espressive che rendano il tutto piacevole e divertente. Non vogliamo che bambini e ragazzi escano dalle ore di lavoro insieme appesantiti bensì alleggeriti.

A differenza del percorso genitori, dove la proposta è trasversale, non ci sarà un unico gruppo bensì 2  gruppi diversificati in base all’età dei bambini.

Il percorso è complementare a quello per genitori. Non è obbligatorio ma consigliato per un potenziamento dei risultati.

 

Per info: compitisenzastress@gmail.com       3409628159 (Dott.ssa Alice Righetti)